martedì 30 giugno 2009

knocking on heavens door - pat garrett and billy the kid

scena di una bellezza abbagliante..

76 commenti:

brazzz ha detto...

michele
poi dimi se questo non è grandissimo cinema..scena di una bellezza straordinaria,e talmente commovente...

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

scena di una belezza assurda...anke la colonna sonora aiuta...questo è il regista del mukkio vero?

brazzz ha detto...

si certo.è peckinpah..il film è "pat garrett e billy the kid" del 1973,con la celeberrima colonna sonora di dylan

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

brazz un tuo parere su tim burton e peter weir, 2 registi ke mi piacciono molto

naotodate76 ha detto...

Beh io ti do la mia:
tim Burton lo adoro a parte qualche mezza cagata (il rifacimento del Pianeta delle Scimmie) lo reputo uno dei migliori in circolazione al momento.
Peter Weir: ha fatto belle cose (Truman Show, Witness, Dead Poets Society) ma non e' che sia uno dei miei preferiti.

brazzz ha detto...

tim burton lo trovo assolutamente geniale
weir non mi piace..lo trovo furbetto e sostanzialmente mi pare faccia film giovanilisti,e io non ho più l'età..truman show non è male come idea(anche se poco originale)ma lo sviluppo è,appunto,semplicino..idea mia, ovviamente..

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

ciao brazz oggi ho visto 2 film, spesso nominati....ovvero easy rider e thelma & louise....un pò si somigliano ma sno 2 film k mi sono piaciuti un casino...tu ke sicuro li hai visti ke ne dici?anke a te son iaciuti davvero tanto??

il pianeta delle scimmie originale non l'ho mai visto, quello di burton m'è piaciuto, però se dici ke è meglio 'originale ci credo.

brazzz ha detto...

ciao sasi
bè,easy rider e thelma e louise..vero che son film in cui si parla della conquista della libertà,della ribellione agli schemi ecc..però fra l'uno e l'altro son passati più di 20 anni..il primo è uno dei film simbolo della generazione hippy,del periodo libertario di hlooywood,l'altro è un film uscito in tutt'altro periodo,ovviamente molto meno di impatto socialmente..poi che il primo alla fine risutli un film un pò ingenuo,e l'altro un pò furbertto,comne tutta la produzione di scott,è altro discorso..certo,rimangono 2 film importanti
l'originale del piante delle scimmie è un grandissimo film,in effetti qurllo di burton,a suo tempo,un pò mi deluse..non mi sembra del tutto riuscito..considerando soprattutto il mio amore per burton

naotodate76 ha detto...

Il rifacimento del pianeta delle scimmie io l'ho trovato quasi inguardabile...sara' che l'originale per me e' un capolavoro, sara' che da Burton mi aspetto sempre molto ma era veramente terribile per me.

Easy Rider, gran film forse visto oggi risulta datato sia nei contenuti sia nel "formato" ma come tutto bisogna contestualizzare quindi per me e' un gran film.
Thelma e Louise: altro film che mi e' piaciuto molto, temi simili come dice brazz anche se Thelma e Louise e' legato molto al mondo femminile al bisogno di liberta' per le donne negli USA piu' tradizionalisti e grettamente maschilisti mentre Easy Rider e' di piu' ampio respiro come ideale quindi sotto certi punti di vista piu' complesso.

Michele Filippi ha detto...

ciao brazz
però devi spiegarmi il tuo concetti di regista "furbetto", perchè di weir dici: lo trovo furbetto e sostanzialmente mi pare faccia film giovanilisti, guarda è lo stesso che potri dire di burton, parola per parola, non è un caso che forse il miglior film di burton (ed wood) è stato un fisco totale, e dopo quello ha fatto solo dei film "furbetti", ma comunque anche a me burton piace(basta che non faccia remake, li odio!) trovo in lui molte somiglianze con il cinema visionario di terry gilliam.
su weir, è considerato uno dei più originali registi, non so se hai visto picnic ad hanging rock, oppure l'ultima onda, sono de cult, poi è uno che decisamente fa le cose come pare a lui, è uno dei pochi che fa film solo a condizione di avere il final cut sulla pellicola,
poi registi non "furbetti" francamente ne conosco pochini..forse tarkovski, o fellini, ma altri non ne trovo, anche kubrick faceva film "furbi" , o meglio non era uno di quelli bche fanno film solo per soddisfare il proprio ego, ma teneva sempre in considerazione che il film doveva essere visto da un pubblico, io per esempio come registi molto furbi metto von trier che spesso fa film solo solo intento di suscitare polemiche, o anche haneke(e entrambi sono registi che apprezzo lo sai.)
stesso discorso per pasolini, che forzava la mano con l'intento di scandalizzare..
weir non è esattamente un regista alla spielberg o altri, fa film d'autore al ritmo di uno ogni 4-5 anni..
altri "furbi" tarantino, ang lee..ecc.

Michele Filippi ha detto...

ovviamente weir " è considerato uno dei più originali registi" di quelli contenporanei conosciuti, poi ovvio che ci sarà qualche pazzoide molto originale che realizza dei film facendo recitare alberi e foglie..eheh.

brazzz ha detto...

bè,trovo che burton abbia comunuqe una vena di genialità visionaria che in ogni caso eleva quello che fa..weir lo trovo,ripeto,giovanilista..l'attimo fuggente è l'esempio classico..picnic è un gran film,per me il migliore che ha fatto..
poi su pasolini,che facesse quel che faceva per scandalizzare..qui proprio non siam d'accordo..furbetto nella mia accezione è un regista che sembra faccia un prodotto intellettualkmente considerevole,ma in realtà usa schemi ben mirati su un certo tipo di pubblico,riempiendo il film di clichè adatti al pubblico(nel caso di weir i giovani)a cui si rivolge..spero di esser riuscito a spiegare quel che intendo dire

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

brazz su una cosa sono d accordo:
se vedi l'attimo fuggente a 16 anni(io...)x anni sarà il film + bello ke tu abba mai visto...la scena finale è la cosa + bella ke abbia visto fino ad ora al cinema(ovviamente è soggettiva la cosa)

pasolini nn penso proprio facesse il furbo...

uno furbissimo, se ho capito cosa vuoi dire, forse è spielberg,..

brazz se mi devi dire 3 registi da elevare all'olimpo tu ki scegli?secondo me kubrick palese, poi?fellini e wells????coppola?leone??

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

brazz da fastidio il linguggio parlato???tu 6 sempre impeccabile!

brazzz ha detto...

che intendi con linguaggio parlato?
su weir,a 16 anni ti sembra un film clamoroso,a 30 credo ti farà un'altra impressione,secondo me
registi da olimpo?leone no..quelli che hai citato,poi antonioni,peckinpah,herzog,kurosawa,bergman,bresson,wilder,tarkowsky,ferreri..poi tanti altri

naotodate76 ha detto...

Concordo sul discorso dell'Attimo fuggente, e' un po' il concetto che provavo a speiegare a degli amici abbastanza giovani che adorano Into the wild...film che io detesto proprio perche' classico esempio di film che ha come obiettivo di essere il cult movie dei giovani e che ci riesce ma che se uno lo vede a 30 anni come me trova una cagata clamorosa...

brazzz ha detto...

su into the wild non concordo..stimo molto penn e credo si tratti di un film onesto,che non indulge in clichè giovanilisti
sul resto del discorso vedo che concordiamo

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

brazz

se devi al posto di se dovessi...ok so ke è errore in grammatica, ma spesso nel parlato .....vedo ke tu 6 sempre perfetto..ma hai qualke laurea in lettere?

naoto
dai l'attimo fuggente non è una cagata a 30 anni...non è la stessa cosa, xò rimane un bellissimo film...

brazzz ha detto...

cagta magari no,ma gran film nemmeno..davero i protagonisti si muovono attraverso clichè molto prstabiliti,è tutto estremamente costruito per piacere e attrarre una certa fascia d'età..detto questo,se ti è piaciuto e ti ha regalato dei bei momenti.va bene così

vuoi sapere dei miei studi?nulla di che..liceo classico e laurea in sotria contemporanea preso la facoltà di lettere a bologna..circa un secolo fa..diciamo dal 76 all'80...

naotodate76 ha detto...

Ok cagato no ma concordo che perde direi un buon 75% del suo fascino...su Into the Wild guarda per Penn io ho un'adorazione sia come attore che regista ma into the wild e' un film per ragazzini per me, l'ho torvato in alcuni momenti veramente insostenibile...e lo dico con dispiacere perche' guarda Penn e' uno dei miei attori preferiti (chi l'avrebbe mai detto che qul ragazzino in Cercasi Susan disperatamente sarebbe diventato un grande attore?????)

Michele Filippi ha detto...

brazzz
allora potrei dire che praticamente non esiste film che non sia pensato per una particaolare fascia di pubblico, gente come von trier godard, wenders facevano film non per il pubblico, ma per i critici cinematografici, con delle citazioni che solo i cinefili potevano capire ecc..
weir ha sempre fatto film con protagonisti i giovani, lo ha fatto dall'inizio con picnic ad hanging rock fino a master & commander, e il suo stile non è stato influenzato dal successo commerciale di alcune pellicole.
su pasolini, io da quel che ho visto l'impressione è che lui dopo il primo film, visto il casino che ci fu, col tempo volutamente forzò la mano anche con l'intento di scandalizzare ulteriormente una società che all'epoca era già facilmente suscettibile.
quello che dico io è che quasi nessun regista ha realizzato dei film senza preoccuparsi di che tipo di reazione avrebbe avuto una certa storia sul pubblico.
credo che fellini abbia fatto molti film davvero senza pensare al pubblico che poi sarebbe andato a vedere il film, lo stesso tarkowsky, ma sono alcune delle eccezzioni.
i registi che se ne fregano del pubblico sono spesso dei registi esclusivemente interessati a soddisfare il proprio ego, come un musicista virtuoso che si mette a fare musica solo per mostrare il proprio talento, senza preoccuparsi della melodia, molti registi che magari non fanno film commerciali usano ma Macchina da presa solo per far vedere quanto son bravi, (in molti casi brian de palma fa così) ne risulta un film orribile, con una storia banalissima, ma girato benissimo, con una fotografia magnifica ecc...
registi di questo tipo per me valgono quanto quelli che fanno film "blockbuster".

Michele Filippi ha detto...

altra cosa insopportabile è quando un regista usa il mezzo cinematografico per fare propaganda politica, un esempio è 900 di bertolucci, un film clamoroso, fantastico, un quasi capolavoro, a mio giudizio rovinato dalle forzature di bertolucci che partendo dal sacrosanto antifascismo, quasi arriva ad una pura propaganda comunista.
questo per me vale anche per la musica, che in molti casi sopratutto in italia è stata sfuttata come mezzo di propaganda politica, e anche in questo caso son dell'idea che forse sarebbe il caso di non vedere l'arte di destra o di sinistra.
la politica non dovrebbe influenzare l'arte.

brazzz ha detto...

laa politica influenza inevitabilmnete l'arte,per il solo fatto di essere la rappresentazione di qualcosa..se poi parliam di musica,c'è stato un momento incui la musica militante era un vero e proprio stile, aveva un significato di denuncia ed una vcalenza ben precise,ed è stata fondamentale..o vuoi dirmi che guthrie, o il primo dylan,o gli area in italia,dato che facevan politica diventavan esempi negativi?tutto è politica,e il suo opposto è l'antipolitica,cioè il disimpegno,il qulunquismo,il pensare che questo o quello pari sono..tutte anticamere del fascismo,più o meno strisciante8che è qyuel che stiam vedendo,direi)
sui registi,vero che tutti han un pubblico di riferimento..vero che puoi rivolgerti ad un certo pubblico usando tutti i "trucchetti" del mestiere,costruendo un prodotto fatto di clichè dedicati,o puoi invece far solo film che per loro natura si rivolgono a questompiuttosto che a quello..weir,per me,sta nella prima fascia

Michele Filippi ha detto...

a me pare al massimo che il regista australiano faccia film in cui ci son i giovani, il che non è di per se fare film giovanilisti(alcuni film di pasolini ne sono un esempio), anche perchè comunque tolto l'attimo fuggente, picnick ...., altri film così non ne ha fatto, credo che se uno voglia fare film per i giovani, con il fantasy e l'horror non sbagli, perchè il pubblico di quei generi(con pochissime eccezzioni)è un pubblico giovane. quelli di weir mi paiono invece più film nostalgici di uno che rimpiange il fatto di non poter tornare giovane, e allora come molti altri registi(uno è spielgerg)in quasi ogni film mette qualche cosa legata ai giovani, ma l'ultima onda non è un film per giovani, ne gli anni spezzati, così come witness il testimone, o un anno vissuto pericolosamente, fearless, e nemmeno master & commander, la versione "seria" di film come la maledizione della prima luna ecc..
poi per la musica e politica, c'è gente che ha letteralmente usato la musica per esprimere le proprie preferenze politiche, gente che con la musica non aveva nulla a che fare, il che per me è già una cosa che non va bene, lo stesso ma meno nel cinema, in cui più che propaganda politica ci può essere il cinema di denuncia, che non è che se la prende con dx o sx , quanto invece prova a raccontare, nel migliore dei casi senza schierarsi, un fatto, o evento storico.
poi di criticare chi non sia interessato alla politica è qualcosa che non mi piace, io ho il diritto di esprimere la mia opinione, che può anche essere assolutamente distaccata, senza dovermi schierare da una parte o dall'altra.
la rovina arriva quando si vuole per forza dividere il mondo in destra e sinistra, ed allora tutto davvero diventa politica, e per me questa è una cosa terribile.

brazzz ha detto...

capiscomil tuompunto di vista,ma credo sia influenzato da quello che è diventata la politica in italia negliultimi 30 anni..se pensi alla politica nell'ottica della grecia antica..bè..e comunque,è inevitabile schierarsi..anche non schierandoti prendi posizione..insoma,che tu non sia interessato a questa politica posso capirlo,ma la politica dovrebbe esser altro,ed era altro..ma finchè le persone di qualità non ricominceranno ad interessarsene..vedremo quel che stiamo vedendo..ma comunuqe,dx o sx..non è la stessa cosa,e credo che gli eventi degli ultimi 12 mesi dovrebbero mostrarlo più che bene.

brazzz ha detto...

avevo dimenticato..non trovi anche tu cher la scena di pat garrett che ho messo sia di una bellezza sovrumana?

naotodate76 ha detto...

Allora per me la politica influenza sempre e comunque l'arte che sia pittura, scultura, scrittura, musica, teatro o cinema questo e' sempre successo e succedera' sempre...ed e' anche giusto cosi' che uno esprima le sue idee politiche sotto forma di arte.
Poi ovvio che l'arte e' anche una forma di intrattenuimento specie il cinema e la musica quindi trovo anhce giusto che ci sia un'arte semplicemente di intrattenimento che non abbia alcuno schieramento o non voglia far passare alcun messaggio politico e questa non deve venir ritenuta una forma inferiore d'arte per il solo fatto di essere "di svago" o "d'intrattenimento" puro e semplice...ci sono un sacco di film puramente blockbuster bellissimi proprio perche' ti aiutano a rilassare, staccare la spina completamente e se fatti particolarmente bene coinvolgerti...esempio "I soliti sospetti" non ha intenti velleitari eppure e' un film riuscitissimo e per me bellissimo sicuramente meglio di tutto cio' che ha fatto Micheal moore ad esclusione di "Bowling for columbine"...il resto della sua produzione e' propaganda bella e buona fatta tramite fonti dicutibilissime (sottolineo che odiavo Bush e tutto cio' che gli stava dietro ma ci sono limiti dobbvuti all'onesta' intellettuale per cui i film di Micheal moore per me sono intiollerabili).
Concordo con michele che uno ha il diritto di essere disimpegnato politicamente senza essere criticato; uno puo' benissimo sentirsi non rappresentato da nessuno politicamente e quindi disinteressarsene...ovvio che pero' davanti a certi orrori spero anche io che l;a gente si impegni pero' non e' che se non lo fanno vadano giudicati male.

brazzz ha detto...

ah certo,uno uò non sentirsi rappresentato e disinteressarsene,è chiaro..certo che,ripeto,anche non schierrandosi ti schieri,è inevitabile..se le menti migliori di questo paese da 30 non fan politica,il risultato finale è il ciarpame di mostri che vediamo..ovvio che non sia l'unicvo motivo,ma c'è anche quello..sull'arte come intrattenimento..certo,son d'accordo..e comunque l'arte ha talmente tante valenze che può far a meno della politica a d ogni costo..però è vero che un'opera d'arte non può esser criticata perchè ha motivzioni politiche..poi c'è modo e modo.900 è un film ideologico ma comunuqe straordinario,mentre ad esempio ken loach col suo populismo è una cosa spesso insopportabile

Michele Filippi ha detto...

brazzz
loach era il nome che avrei fatto dopo bertolucci parlando di registi politicizzati..
un conto è usare l'arte come mezzo per fare propaganda politica, cosa che ritengo sacrilega, un conto è usare la politica come tema di una qualche opera artistica, ma questa "operazione" si può fare senza scherarsi da una parte o dall'altra,
fare politica, e fare un'analisi sulla politica non è la stessa cosa.
'900 rimane per me un quasi capolavoro proprio per il fatto di essere un film che si racconta un periodo storico, ma lo fa completamente schierato da una parte, in maniera estrema, poi ripeto, io posso schierarmi contro il fascismo(e ci mancherebbe..) anche senza essere di sinistra, in 900 bertolucci non si limita a mostrare l'assurdita del fascismo(cosa che aveva già fatto in altri film, il conformiosta, la strategia del ragno..), ma fa intendere che il comunismo sia la soluzione al male, insomma che sia il bene..
non fosse per questa forzatura lo considererei un vero capolavoro.

brazzz ha detto...

bè,eran gli anni 70,nei quali comunuqe ci si schierava,la destra era la destra, la sinistra la sinistra..e con orgoglio si rivendicava l'esser di sinistra..poi se parli del ventennio,non schierarsi è sacrilego..c'era chi stava dall aparte sbagliata,chi dalla giusta..scelta spesso pagata con la vita..ilresto conta poco.sul populismo alla loach,invece ,siam d'acordo..l'equazione per cui il popolo ha semnpre ragione è una stronzata micidiale..e spesso ha portato a orrori veri

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

brazz
ma io e mikele sulla politica siamo d'accordo... cosa si può ottenere dai giovani dato ke siamo in un paese dove mastella è stato ministro della giustizia...x questo viene lo skifo, perkè vabbè ke berlusconi è il male assoluto, ma a sinistra ha i migliori leccaculo...come si dice in questi casi?tra i 2 mali scelgo il minore

apro una parentesi

se berlusconi governasse in maniera discreta x me potrebbe fare tutti i festini ke vuole...infatti il male nn sono i festini, ma la dittatura ke sta facendo coi media...e questo poki purtroppo lo capiscono...

brazz ke ne pensi a tal proposito di TRAvaglio???

Michele Filippi ha detto...

sasi
brazzz ti risponderà che se i giovani non fanno nulla questo va tutto a vantaggio delle mummie che ci stanno rovinando, il fatto è cosa possiamo fare? un golpe? ahahah primo i giovani non contano in italia quindi già da questo si capisce quanto sia utopistica ogni ipotesi che veda i giovani prendere in mano l'italia, lo sappiamo che un uomo di 52-53 anni(un'età casuale eheh..) politicamente parlando è giovanissimo, anche se fa politica da 25 anni, quindi io dico come possono i giovani farsi sentire in quello che è un popolo di vecchi???

Michele Filippi ha detto...

travaglio è un grande, la sua sfortuna è di essere nato in italia, in usa o in GB sarebbe uno dei giornalisti più apprezzati, quì vive tra un processo e l'altro..
ma te lo immagini durante la campagna elettorale berlusconi che deve rispondere ad una domanda di travaglio? o che in un programma tipo ballarò che discute con travaglio? o peter gomez? se uscirebbe con le ossa rotte, ed è per questo che il berlusca si sceglie bene bene i giornalisti di fiducia per certe situazioni, poi lui può scegliere anche i presentatori di fiducia(vespa a ra1, mazza a rai2, fede lasciamo stare, e quel pirla di vinci a matrix) nella normalità tipo in usa uno come travaglio avrebbe il "potere" di fare delle domande al presidente...
ma quì è tutto un mondo a parte.

naotodate76 ha detto...

I giovani possono ben poco purtroppo in Italia...verissimo michele i giovani contano nulla in italia e non solo in politca in tutto e il risultato finale e' la fuga dei cervelli che e' in atto da anni...io per primo ho lasciato l'italia 5 mesi dopo la laurea a 25 anni (ora ne ho 33) per lavorare all'estero e come me hanno fatto la maggior parte dei miei amici...chi e' rimasto fa fatica ad arrivare a fine mese e/o abita coi genitori a 33 anni perche' non puo' permettersi manco un affitto.

Sulla politica in genrrale vero brazz che gia' non shcireandoti ti scheri sotto certi punti di vista.

Cinema-Poitca-Propaganda: concordo abbastanza con l'analisi di Michele tranne che su Loach...si fara' propaganda ed in certi versi populista ma e' un signor regista...film come Carla's Song, Bread and Roses, Raining Sotnes, The wind that shakes the barley (film storico-politico che racconta la guerra civile irlandese) sono per me splendidi che uno cocnordi o meno con le sue idee...parlo rpoprio stilisticamente ed artisticamente quindi.

Sasi: verissimo che se l'unico problema fossero i festini me ne sbatterei, la politica tra le lenzuola non m'interessa (che il presidente dell'america si facesse fare i pompini da una stagista infatti non me ne e' mai frgato nulla) e non e' importante ma nel caso di Sivlio e' la goccia che fa traboccare il vaso e quindi riceve rilevanza...poi oh ovvio che il gran casino e' anche dovuto al fatto che la sinsitra ad oggi non ha ancora una startegia quindi si concentra sulla vita sessuale dell'avversario.

naotodate76 ha detto...

Travaglio...ok e' uno dei pochi giornalisti che ha il coraggio di dire qualcosa, ma scusa Michele talvolta (per non dire spesso) ha un metodo molto selettivo di scegliere le sue fonti alla Micheal Moore ed anche lui da il suo bel taglio nei suoi libri tralasciando alcune cose perche' fanno comodo..."se li consoci li eviti" ne e' un esempio palese...riporta di tutti i processi anche quelli risolti con assoluzione piena (non grazie alle leggi di berlusconi proprio assoluzione per mancanza di prove o eprche' il reato non si e' verificato)ma del suo amico Di Pietro che si e' stato assolto ma ha subito un regolare processo si dimentica di scrivere...cosi' come della lista di peitro quelli riportati sono solo quelli che hanno lasciato Di pietro per passare alla corte di berlusconi o alla sinistra...per la Carlucci riporta reati al codice della strada, per carita' si tratta anche dell'arroganza della carlucci nei casi specifici...vorrei sapere se lui ha mai preso una multa o meno e se si come ha reagito...il livello dell'Italia e' anche mostrato dal fatto che a paladino dell'informazione giusta sia un Travaglio...

brazzz ha detto...

mà..vero il discorso sui giovani..vero che la mia generazione è stata la prioma in cui le persone valide non han fatto politica,anche perchè a fine ani 70 le scelte sarebbero state complesse..vero soprattutto cher l'italia è un'anomalia,in nessun paese del mondo un proprietario di media potrebbe far politica,e l'italia è l'unico posto a cui alla gente di sta cosa in sostanza non frega nulla ..pchè?perchè il nano fa leva sui peggio istinti degli itasliani(e sa dio quanti ce ne siano,di istinti)..ha fatto i soldi e ora fa il cazzo che gli pare,questo senti dire,con ammirazione,di lui..per questo una scelta di campo va comunuqe fatta,nella speranza(e sono il primo ad ammeterlo,poco fondata)di poter rimediare a sto disastro..unica certezzamia?ci vorran anni,il male si è insinuato nelle menti ormai..comunque,michele,o sasi,quando avevo la vostra età era più semplice..il buono da una parte,il cattivo dall'altra,era semplice individuarlo..ora tutto è talmente confuso

naotodate76 ha detto...

Brazz penso che il problema sia che la politica e' talmente banalizzata e brutalizzata che i giovani se ne sono staccati...la mia generazione era ancora impegnata politicamente ma devo dire che gia' le eprsono 4-5 anni piu; giovani di me le vedo distaccate, annoiate dalla politica questo eprche' la politica attuale non ha piu' dei veri ideali ma e' un circo vero e proprio...la famosa "corte di nani e ballerine" per cui prende rilevanza quanti soldi ha fatto uno, se e con chi uno va a letto ecc ecc...scusami ma la stessa definizione di berlusconi come "nano" come fosse un offesa mostra come i peggiori istinti reisca a tirarli fuori da tutti...non e' una critica a te brazz ma achi ha coniato per primo tale definizione...insomma attaccare uno per un difetto fisico mostra proprio che siamo alla frutta...

brazzz ha detto...

hai ragione..diciamo che l'ho scritto perchè lui si vergogna di esser basso,da cui rialzi e cose varie,per cui diventa attaccabile.come devo chiamarlo,bandito?
credo comunuqe che su una cosa siam d'accordo.che uscire da questo stato di cose disastroso sarà un processo lunghissimo,e io francamente,a qwuesto punto,non saprei da dove cominciare
ho messo un video di xtc..ti piacciono?

naotodate76 ha detto...

Ciao brazz...bandito, mafioso tutti nomi che gli si addicono...poi ti diro' ogni tanto lo chiamo anche io psiconano o truffolo pero' poi mi pento...e' che come dici tu tira fuoir il peggio...io aggiungo sia dai suoi elettori che da chi lo odia...
Per uscire da questa situazione?Non vedo uscite al momento tra il suo potere sconfinato e l'inutilita' della sinsitra attuale non vedo uscita...qua o oltre ai festini combina qualcosaltro e si mette contro il Vaticano o la vedo dura.
XTC molto carini...

brazzz ha detto...

il vatuicano contro non se lomete,finchè li appoggia sula questione bioetica..poi anche in vaticano,onata reazionaria mica da pòpoco..aspettati,piuttosto,una bella campagna dei miedia sui disabili mentali,e sui pericoli annessi..c'è na proposta di riaprire i manicomi,eliminando quindi lalegge basaglia..e di darli,ma guarda il caso,in mano a strutture private..

naotodate76 ha detto...

Lo so che lui e' furbo e il vaticano nion se lo mette contro e voglio precisrae che sono laico ed anticlericale ma penso che l'unico potere piu' forte di Berlusconi al momento sia lachiesa...penso che gia' la sitazione dei festini possa creare imbarazzi al Vaticano...magari qualcosaltro nel suo delirio di onnipotenza lo combina.

Michele Filippi ha detto...

beh il vaticano si stava prima di berlusconi, e ci sarà anche dopo di lui, così come il potere della chiesa, diciamo magari che solo se berlusconi fosse stato di sinistra visto il suo immenso potere, sarebbe riuscito a rendere meno forte il potere della chiesa in italia.
del resto anche durante il ventennio la chiesa comunque diciamo che appoggiò alcune iniziative di mussolini, ma non fu mai comandata dal duce, da quì il totalitarismo imperfetto, cosa che invece non capitò ad hitler che aveva il controllo su tutto.
purtroppo la chiesa in italia, proprio per la presenza di questo anomalo stato del vaticano possiede un potere enorme, ormai ben radicato e per me sarà sempre protagonista della scena politica.
sarebbe assurdo pensare ad una italia simile alla spagna nonostante la presenza del vaticano, direi che è impossibile.
tutti i governi italiani hanno fatto, fanno, e faranno sempre i conti con il potere della chiesa.
su berlusconi e la chiesa comunque pare davvero che qualcosa si sia rotto, ormai direi che grazie agli ultimi scandali lui si sia davvero giocato una parte delle simpatie del clero, ma la sensazione che o io è che forse mai come oggi berlusconi rischia davvero di perdere il controllo della sua coalizione, solo guardando le posizione che sta prendendo fini, che da l'impressione di voler essere il nuovo capo del centro-destra, poi c'è l'incognita della lega, che in passato quando è stata tradita si è rivelata il peggior nemico possibile per il berlusca.
non so ma credo che non finirà il suo mandato, o comunque finito questo davvero non ne avrà più.

brazzz ha detto...

magari,speriamo..resta il fatto che fini,che gioca a fare il legalitario,mi pare abbastanza isolato,e che i guasti del berlusconismo come modo di essere e di pensare sian ormai tanto radicati e profondi che ci vorrann decenni per depurarsi..

naotodate76 ha detto...

Mah a me non sembra che la chiesa abbia criticato in maniera fote e decisa e preso le distanze da Berlusconi anzi mi pare sia abbastanza silenziosa o che abbia fatto la sgridatibna che si fa al figlio prferito.
Michlele tutta la prima parte del tuo post sulla chiesa e' verissimo ma il vaticano ha bisogno di rappresentanza politica in ITalia e berlusconi e' quello che gliela da alla fine (oh per carita' alle ultime elezioni veltroni e silvio hanno fatto la corsa a chi elccava piu' sederi nel vaticano) quindi o fa qualcosa di veramente grosso oppure la chiesa non lo destabilizzera'.

La Lega conme speranza verissimo, in passato l'ha gia' fatto cadere ma dato che gli daranno il federalismo fiscale taceranno sul resto; Fini...e' anni che vuole essere il nuovo leader del centro-destra, ha rottto tutti i ponti col passato MSI proprio per sdoganarsi, ha fatto fuori anche la Mussolini per questo obiettivo ma poi alla fine rientra sempre nei ranghi...

brazzz ha detto...

esatto nao,e comunuqe fini mi pare isolato.certo,se devo dperare in lui per aver una destra decente,sto fresco..il problema è che la dx italiana è impresentabile,molto peggio di quella europea..vorrai mica paragonare ,chene so,la merkel e berlusca?il vaticano..a loro alla fine interessa solo il potere,e stan con chi gliene garantisce di più..opportunusti da sempre

Michele Filippi ha detto...

beh però ad esempio io non ricordo una rivista come famiglia cristiana che in passato criticava berlusconi come sta facendo da un pò di tempo, certo non parla a nome del vaticano, ma sappiamo chi legge famiglia cristiana, e se il cavaliere comincia ad essere descritto in maniera veritiera anche ai lettori cattolici che lo hanno sempre sostenuto, allora piano piano lui perderà parte del consenso da quella parte, poi ultimamente lo hanno davvero messo sotto, e finita sta stronzata di tregua per il g8 continueranno così, quello che può far cadere berlusconi non è l'opposizione(quale opposizione?????) ma solo qualche alleato sazio, che vuole rendersi indipendente, come già detto della lega, ma c'è anche fini ecc..
poi non è che il vaticano abbia dei veri pregiudizi(sembra assurdo ma è così), quelli sono come gli svizzeri, non guardano chi li rende ricchi..
quindi se di ebrlusconi si continua a tirar tutti gli scheletri dall'armadio prima o poi ci sarà la goccia che fa traboccare il vaso, magari sarà una cazzata, ma del resto a proposito di delinquenti, sappiamo benissimo come fu incastrato al capone...mica per la strage di san valentino, o per gli omicidi giornalieri, ma bensì per evasione fiscale, la cosa meno grave che fece..

brazzz ha detto...

vedremo,mi sembri ottimista..ma ripeto,il problema rimane..finchè da sinistra non si riuscirà di nuovo ad esser credibili,con un progetto,e persone credibili,il berlusconismo come forma mentis ce lo terremo

naotodate76 ha detto...

Concordo con brazz che finche' la sinistra non si sveglia siamo messi male...il problema e'c he anche la sinistra ha anni di errori da recuperare.

LEga...non ci conterei...una vota fatto il federalismo tenderanno a venir incorporati in altri partiti...quando fecero cadere Silvio Bossi stava bene, ora non hanno un leader che li unisca completamente come bossi e che attacchi alla sua maniera (oh odio bossi ma poco da fare con lui la lega era meno gestibile da parte di berlusconi ora sono molto piu' manovrabili); Fini se non ha la certezza di riuscire a vincere le elezioni come leader non lascia il treno e secondo me non l'avra' mai.

Brazz quando aprli di destra europea a cosa ti riferisci?
La MErkel ed il CDU non sono minimamente paragonabili alla nostar destra ma piu' alla nostra vecchia DC sia per tradizione che idee politiche. difficile trovare in qualsiasi paese un'accozzaglia di gente di idee diverse come nella nostar destra (o ancora peggio a sinistra)...

brazzz ha detto...

nao.,appunto,la destra europea è piuttosto uncentro tendente a destra,la destra estrema,quella xenofoba,è ben distinta e tenuta ben distante..qua invece prendon su tutto,senza il minimo decoro,pur di prendere il potere..c'è una bella differenza..

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

brazz

fini è un grandissimo leccaculo di berlusconi, poco ma sicuro, mi da l'idea di unoke davanti ai microfoni dice delle cose sul nano e poi da vicino gli lecca i piedi...nn avrà mai il potere, forse solo se muore berlusconi

POI 1 QUESITO: sti festini se li facevano a sinistra avevano una rilevanza assurda, e la kiesa si sarebbe scagliata alla grande contro...invece,sia a causa di media, sia a casa di un silenzio(o di troppo poco rumore) il vaticano io non l'ho proprio sentito....ke poi io sn un cristiano ke ci crede tantissimo, ma sono da sempre contro quei cojoni del vaticano...io credo solo nei missionari,nei madre teresa ad esempio,non certo a ruini...o raizinger(o come si scrive)

il vaticano è da sempre il male dell'italia..

la sinistra invece credo sia composta da gente pessima, politicanti di mestiere ke skifo anke + dl nano(d alema veltroni rutelli)---tutti cojoni assurdi, ke san solo parlare...kiunque col berlusca in quella situazione avrebbe fatto meglio alle elezioni...
nella sinistra ci sn un sacco di giovani con grandi capacita, ke però inesorabilmente soo kiusi dai soliti vekki di merda....e x questo poi lasciano..

brazz x cambiare ci vorrà o tanto tempo o uno scandalo pazzesco....o magari un attentato a mera e senato dove tutti ci lasciano le penne..

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

naoto

di pietro sai xkè guadagna voti?son voti di protesta contro la sinistra ke è invotabile...cmq di pitro avrà tt i difetti del mondo, ma almeno skifa davvero il nano...e kazzo!!!travaglio in un faccia a faccia con berlusconi sarebbe da oscar..peccato nn si possa mai fare...certo è esagerato contro il nano ma va bene cosi, di fede ke dovemmo dire???

la lega è un partito di gente ignorante(ma ignorante davvero,gente ke zappa la terra) ke però ha una propria dignità, a differenza di alleanza nazionale

brazzz ha detto...

che a sinistra ci sian colpe esagerate è indubbioi,diciamo che la metà diq uel che è successo è colpa nostra.io rifiuto il concetto del "tutto uguale,che sia dx o sx"..no,cazzo,non è vero..una legge come quella sugli immigrati un governo di sx mai l'avrebe fatta..un clima di intolleranza tale non loavrebbe mai incentivato pro domo propria..e di esempi se ne posson far mille...aspeeta la prox sui manicomi,che verran riaperti(scommetti?)e dati in gestione a privati..o il ddl per privatizzare gli acquedotti..ti rendi conto?guadagnare su un bene primario...o il nucleare..vado avanti?questo per dirti che sì,a sx c'è gente che andrebbe sostituita in blocco,ma non è la stessa cosa..

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

certo....la sinistra nn le avrebbe mai fatte ste cose ...però purtroppo se siamo arrivati a questo punto(ovvero dominio totale di berlusconi sull'italia) è anke appunto a 50% colpa nostra...

ma a te ki ti piace della sinistra?a me purtroppo(xkè probabilmente mi sbaglio) prodi, ke è stato preso x il culo...e ha fatto scelte orribili(mastella, ladro farabutto magna magna ke ha dato posti di lavoro a tutta la famiglia)

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

mio padre dice ke uno buono è bersani....ma appunto, io li skifo tutti,quelli diciamo di una certa età

brazzz ha detto...

bersani è persona degna,maa me piace molto marino,il medico..ha detto cose molto importanti sulla ricerca,sul testamento biologico,mi pare un'ottima persona

naotodate76 ha detto...

Bersani e' una gorssa speranza che ho a sinista ma mi sa che a ottobre/novembre vedremo l'ennesima guarra Veltroni-D'Alema per chi deve protare avanti il PD...e se bersani e' furbo ne sta fuori...

Travaglio: sara' l'unico che prova a dire qualcosa ma e' fazioso come tutti i giornalisti italiani...certo diciamo che a mali estremi estremi rimedi quindi ad un male come berlusconi va anche bene un giornalista finto-indipendente come Travaglio pero' ti assicuro che in un paese serio dove i politici rispondono alle domande di qualsiasi giornalista Travaglio non avrebbe spazio...per spiegarci uno come travaglio alla BBC non ce lo vedreai mai...e tanto meno uno come Santoro che e' imbarazzante e inguardabile.

Di Pietro: concordo che raccoglie i voti della gente di sinsitra incazzata ma anche lui esprime benissimo a che livello la politica italiana e' arrivata...comuqnue occhio a Di Pietro che di sinistra non ha nulla se a destra ci fosse qualcunaltro invece che Silvio, Di pietro sarebbe tranquillamente nella coalizione di destra.

Sulle leggi fatte da questo govwerno vero la sinistra alcune non le avrebbe mai fatte ma su certe brazz la sinistra ha taciuto alla grande, sul ddl "internet" non li ho sentiti proprio fiatare...ovvio quando saranno loro a governo poter censurare servira' anche a loro...poi non dimentichiamo una cosa: alcune delle leggi peggiori per i lavoratori li hanno fatti i governi di sinistra con il silenzio dei sindacati...

brazzz ha detto...

d'accordissimo con te su di pietro..d'accordo anche sul silenzio della sinistra tante,troppe volte..il problema è che mi sa che si ècercato di far la guerra alla destra usando le loro armi,a volte..tipo l'entrata nelle banche..le commistioni coi poteri forti,per ottenere l'assurdo risultato che la "gente"si sente più rappresentata da quella manica di mostri che dalla sinistra..ma qui si rientra nel famoso..agli kitaliani in sostanza un uomo forte a cui delegare è sempre piaciuto..purtroppo...

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

io la cosa ke trovo assurda è ke a destra vanno tutti i voti delle persone ignoranti mentre a sinistra votano tutte le persone con un minimo di cervello....questo purtroppo è un dato di fatto

naoto
non sai quanto ti invidio...tra poco me ne vado ankio

brazzz ha detto...

sasi esatto.ormai è come se il pd fosse un partitto di opinione di intellettuali,maal 26%..bene,bisogna riavvicinarsi alla gente,facendo capir loro che il populismo della destra non è la risposta..nonlo è mai stata,e tutte le volte che è successo ha portato a disastri veri..

naotodate76 ha detto...

mmmhh non credo che l''equazione ignorante=destra persone intelligenti=sinistra...diciamo che la sisistra ha perso la sua base "ignorante" proprio eprche' non ha saputo piu' aprlargli ed ha deciso di parlare il politichese...scusate ma un operaio perche' dovrebbe votare bertinotti che parla di massimi sistemi, filosofia e non spiega cosa vuole fare per permettere alle famiglie di arrivare a fine mese?
Inoltre a destra si sono spostati anche molti voti della classe media, che ha studiato e non e' ignorante ma che e' molto critica con questa sinistra perche' assolutamente incapace di governare un paese troppo presa dalle liti interne...dire che a destra votano solo gli ignoranti e' snobbismo intellettuale che e' uno dei peggiori difetti che proprio questa sinistra ha.

Il problema e' piu' che altro aver bocciato troppo alla leggere il proporzionale e quindi aver messo milioni di elettori per strada senza una vera rappresentanza, penso agli elettori del PRI (Partito republicano), per molti versi anche quelli del PSI (non tutti sono automaticamente andati a destra anzi) tutti i Laici che votavano Bonino-Radicali come movimento di opinione e molti altri; tutti questi elettori non erano elettori ignoranti anzi la maggior parte votavano in maniera oculata, come detto la Bonino raccoglieva i laici di ferro che concordavano con le sue battaglie per le liberta' individuali (ho votato in passato per lei -solo alle europee- e simpatizzo ancora molto con la Bonino uno dei suoi errori anche se lo capisco e' non smollare nonno Pannella che ormai e' una machcietta), i repubblicani anche raccoglievano gran parte della classe medio-alta non ignorrante che aveva idee laiche e liberali, il PSI era un mvoimento piu' trasversale.
Questi elettori si son trovati senza piu' una vera rappresentanza politica (la Bonino continua per la sua strada ma e' il classico vaso di coccio tra i vasi di ferro tiene il suo 2-3% che non le basta per andare al governo quindi la gente smette di votarla per non disperdere il suo voto) e o non vota (l'astensionismo cresce in Italia) oppure vedendo l'incapacita' della sinsitra si tappa il naso e vota Silvio per cercare almeno un governo stabile che duri 5 anni...io ho sentito molte persone di una certa eta' votare Berlusconi (ora se ne sono pentiti fortemente) perche' "alla fine voglio vedere un governo che sta su 5 anni veramente cosa puo' fare...se si vota sinsistra tra 2-3 anni si torna alle urne, siamo messi cosi' male che abbiamo bisogno di un governo stabile che possa portare a termine un progetto quinquennale"...discorso che onestamente non mi sento di dire sia completamente sbagliato...io non ho problemi a dirlo alle ultime elezioni politiche non ho votato, non ce la facevo a votare quell'accozzaglia che era il PD e sono onesto avevo sottovalutato il PDL, pensavo vincessero risicato e non fossero veramente in grado di governare senza dover prendere in considerazione "l'opposizione"...ovvio che alle ultime europee dopo lo schiaffo rpeso alle politiche ho tappato: naso,bocca, orecchie, buco del culo, e messo una molletta sul cazzo per tappare anche quell'orifizio ed ho votato Franceschini...

brazzz ha detto...

ciao nao..l'equazione non era ignoranti.destra..intrelletuali,sinistra..anche se c'è del vero..volevo dsire che si è perso il contatto col popolo,perchè la sinistra ha cercato di entrare nei luoghi di potere,ed ha perso il contatto..comunque tanto dipende dai media..non sottovalutare il potere,su chi non ha grandi mezzi intellettuali per difendersi,di anni di tv spazzatura..hai idea del livello di rincoglionimento generale?di banalizzazione di qualsiasi cosa si parli?
da questo non saprei come uscire..il dano mi pare irreversibile o quasi...

naotodate76 ha detto...

Brazz ma la sinistra vera dovrebbe aprlare agli intellettuali o rappresentare politicamente gli operai e le tanto bistrattate "casalinghe di Voghera"?
Il problema e' proprio questo essersi autoeletti come il slaotto intellettuale d'Italia(guarda per me questo e' di destra questo e' di sinistra non ha senso, Falcone e Brosellino erano due intellettuali e due amrtiri dello Stato ed erano di destra per intenderci e comunque tutto questo classificare cosi' a grandi linee mi ricorda molto una canzone del grandissimo Gaber che per prendere proprio in giro questo male proprio dell'italia cantava "fare il bagno e' di destra far la doccia di sinistra" e tutte cose del genere) e pensare soloi in questa mnaniera...qualcuno di loro va ancora in fabbrica a parlarw agli operai?NO!Ci va la lega con il FIOMM (un loro sindacato)...risultato la lega a torino...ripeto a torino citta' di tute blu bappsa da uno strimnzito 2% all'8%.

Poi posso essere d'accordo che i media rincoglioniscono le persone, cercano di omologare tutti e di creare dei robot che non pensino pero' se l'altra parte sta zitta oppure ancora peggio decide di essere elitaria (e Bertinotti che parla di filosofia politica invece che affrontare i veri problemi delle famiglie italiane della classe operaia l'ho visto non 1 ma 1000 volte e come lui tanti altri alfieri della sinsitra italiana) mi spiace ma c'e' poco che chiunque possa fare.

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

naoto

gaber diceva una cosa verissima

la pisciata in compagnia è di sinistra mentre il cesso è sempre in fondo a destra....v

si commenta da sola

cmq bertinotti, e la sinistra diciamo estrema(rifondazione e tutta quell'accozzaglia) sono la parte politica ke fa ridere + di tutte...ridicoli

la lega appunto è un partito con una certa dignità ma con dei principi talmente ignoranti ke davvero manco gli zappatori del settecento..

ovviamente l'equazione nn è ignoranza a destra e cultura a sinistra...però cazz.ò appena conosci 1 persona brillante vai a vedere ed è di sinistra..

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

cmq ovviamente si sottovaluta il fattore media...ormai il vero potere sono tv e giornali...e berlusconi giostra come vuole 5 canali e mezzo(90%)+ svariati quotidiani...un uomo ke , partito da zero o quasi, è arrivato a fare tutto ciò(di certo con infiniti skeletri negli armadi) è quasi da stimare..
è il sogno di ogni italiano medio praticamente

naotodate76 ha detto...

No sassi non sottovaluto i media nella maniera piu' assoluta, solo in Italia un uomo con quel potere mediatico puo' entrare in politica pero' non mi va neanche giu' che tutto si riduca a questo perche' questa storia sta un po' diventando l'alibi della sinistra e delle sua mancanze e incapacita'...anche perche' diciamo le cose come stanno: la sisnistra e' andata al governo ed ha avuto tutto il tempo e lechances che voleva per fare una legge seria ed inequivocabile per evitare che Berlusconi potesse presentarsi...non l'ha fatto...perche'? Questa e' la domanda capire che cosa in cambio silvio ha dato a D'Alema e soci perche' cio' non venisse fatto.

Comunque su una cosa Silvio ha sbagliato quest'anno: non doveva pestare i piedi a Murdoch che ha 10 volte il potere mediatico che ha Silvio ed infatti lo sta bombardando con articoli su tutti i suoi gironali...qui berlusconi ha fatto molto male i suoi conti.

Gaber: un grande, visto una volta a teatro quando ero ancora studente di liceo...semplicemente straordinario...aveva molto da dire.
Posta qualcosa brazz dai...ti ho trovato io il link di "destra sinistra": http://www.youtube.com/watch?v=1rVae1QkF4g

brazzz ha detto...

gaber l'ho sempre trovato molto ambiguo..ripeto..l'italia è un paese particolare..è sempre esistits una destra particolare,tendenzialemente fascistoide,ed una sinistra per forza di cose,ai tempi,militante..fare dell'ironia su dx e sx spesso mostrava solo l'essere ambigui..anche grillo,adesso,è molto ambiguo,ed ho imparato,negli anni,che quedyo atteggiamento premia la destra peggiore..è un dato di fatto,lo dice la storiua degli ultimi 60 anni,e specialmente dal 69 in poi,diciamo dalla nascita della strategia della tensione

naotodate76 ha detto...

Mah...direi che Gaber era molto di sinsitra quasi una sinsitra antagonista che pero' come la sinsitra dei bei tempi sapeva fare autocritica e ammettere i propri errori cosa che adesso la sinistra non sa proprio fare...di ambiguo Gaber secondo me ha proprio poco, le sue posizioni anzi mi son sempore sembrate molto precise e cristalline.

Su Grillo: sicuramente e' piu' ambiguo, molto spesso non e'chiarissimo dove vuole andare a parare ma per piacere non mettiamo Gaber e Grillo allo stesso livello...uno era autocritico e aveva un'onesta' intelletuale per cui parlava degli errori della sua parrocchia l'altro si muove a correnti alterne...

brazzz ha detto...

no certo non mi sogno di paragonarli..grillo andava bene quando criticava telecom o certi poteri.da quando si è messo sostanzialmente in politica è assai manovrabile..qua,per dire,han in pratica appoggiato il centrodestra..molta destra e poco centro..cielle,lega e fasci tutti assieme in allegria..

naotodate76 ha detto...

Verissimo grillo andava bene quando stimolava la creazione di un movimento di opinione o meglio punzecchiava gli italiani ad avere un'opinione piu' cosciente di cio' che succede...poi ha fatto il passo piu' lungo della gamba e per me si e' sputtanato di brutto...

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

un dato di fatto inquietante dell'italia è ke c'è moltissima gente ke inneggia ankora al duce,e al fascismo..

brazz

il xkè si debba provar 2 volte prima di postare il commento è uno dei misteri dell'umanità

naotodate76 ha detto...

Beh sasi, se per questo ci sono i neonazi che inneggiano ad Hitler in gemrania ed Austria (gruppi neonazi anche in USA, Inghilterra e tanti altri paesi); son sicuro che qualche gruppo franchista in spagna lo trovi, come tutti quelli che vengono da famiglie militari in Cile rimpiangono Pinochet (ne ho conosciuti ed ho anche fatto belle gaffes inizialemtne)...e' normale i coglioni esistono ovunque non e' un problema italiano.

brazzz ha detto...

nao,vero
però ripeto,nessun paese gli riconosce dignità politica,tranne qua..dove puoi vedere un esponete del pdl che si allea con forza nuova a livello locale..altrove non esiste sta cosa

naotodate76 ha detto...

Brazz ne abbiamo gia' discusso...ti ripeto che in olanda (paese teoricamente modello per le liberta' civili) alle elezioni europee ha stravinto un aprtito xenofobo e razzista e che se il loro risultato si riconfermasse alle politiche il leader del partito che si chiama Geert Wilders sarebbe PRIMO MINISTRO. Per renderci conto del eprsonaggio nei confronti del Signor Wilders c'e' un divieto ad entrare in suolo Britannico in quanto persona non desiderata per le sue visioni estremiste...ora possiamo dire tutto quello che voglaimo di Berlusconi, fini e Bossi ma non saranno mai banditi dall'entrare in Inghilterra.

Haider in Austria (e lui si e' stato visto a festini neonazi) era al governo con il suo partito razzista: nel 1999 ha raggiunto il 30% dei voti andando al governo per 3 anni fino al 2002 quando lui ritiro' la fiducia al governo facendolo cadere.

E non incominciamo a elencare alcuni apesi ex area russa...dove movimenti di destra estrema vanno molto ma molto forte.

A me sembra quindi che altri paesi siano messi peggio di noi.

naotodate76 ha detto...

mi sono accorto che l'ultimo mio post suna un o' agressivo, non vuole esserlo assolutamente...solo che sono molto preoccupato piu' per l'italia per certi movimenti e situazioni in europa per me ben piu' gravi...vi assicuro che se leggete un po' quello che Wilders vedreste perche' reputo la situazione italiana acqua di rose in confronto ad altre realta'.......

brazzz ha detto...

non era affato saggrssivo.io dicevo comunuqe un'altra cosa..un conto è se un partito di estrema destra ince le elezioni..è undisastro,un incubo,ovvio-..,ma se un partito di centro,per governare,avesse bisogno dei voti della destra estrema,in francia non andrebbe a chiederglieli,non dandogli cos'ì alcun riconoscimento politico.in italia invece..
poi chiaro che tutta lìeuropa è messa malissimo,ed è angoscioso...

naotodate76 ha detto...

Haider non vinse l'elezioni ma le vinse un aprtito di centro-destra che per andare al governo non ci penso' due volte a prendere dentro Haider.

Poi secondo me partiamo da un'idea diversa: per me la dignita' politca ad un movimento, aprtito, persona viene dato dal popolo che lo vota non dal fatto che vengano inseriti o meno in un governo...se nel 2002 il 16.86 dei francesi al primo turno delle presidenziali hano votato Le Pen e lo hanno mabdato quindi al ballottaggio per diventare presidente gli hanno dato loro come popolo dignita' politica...la dignita' politica viene data da chi li vota non da chi si allea con loro secondo me...se un aprtito xenofobo arriva al 21% come in olanda ha di fatto dignita' politica che sia al governo o all'opposizione perche' il 21% dell'elettorato olandese l'ha votato.