giovedì 18 febbraio 2010

ian curtis


ogni generazione ha avuto chi,morendo,è diventato un mito..fermando il tempo

7 commenti:

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

ma per te mito si diventa solo morendo(nel pieno i una qualsiasi attività)?forse si..

brazzz ha detto...

bè,l'immortalità si raggiunge solo in quel modo,questo è certo...

Simone Cavatorta ha detto...

Sulla musica degli anni '80 ho delle lacune enormi... confesso di non conoscere i Joy Division. Che disco consiglieresti?

allelimo ha detto...

Finchè non muori al massimo puoi essere leggenda vivente, mito è il passo successivo :)

Webbatici ha detto...

Chiedete ai fan dei Queen cosa ne pensano di questo argomento :-)))))

allelimo ha detto...

Simone: coi Joy Division si fa in fretta, hanno pubblicato in tutto due album: Unknown Pleasures e Closer. Li prendi tutti e due e sei a posto.
Tutto il resto sono singoli, antologie, raccolte, live, demo, alternative versions, etc.
C'è poca fuffa - a parte svariati live al limite dell'ascoltabile - ma puoi tranquillamente partire dagli album "ufficiali".
Le uniche cose importanti che non trovi li sono alcuni singoli che puoi trovare ad esempio sull'ottima antologia "Substance".

Simone Cavatorta ha detto...

Grazie allelimo. Non sapevo che i Joy Division avessero avuto una storia così breve (e tragica).