venerdì 29 gennaio 2010

j.d.salinger


il ricordo di un grande scrittore che ieri ci ha lasciato..il giovane holden è stato il romanzo che tutti abbiamo letto e amato

7 commenti:

Eraserhead ha detto...

Da ammirare perché ho letto che non ha mai permesso la trasposizione cinematografica del suo romanzo. So long...

brazzz ha detto...

bè.diciamo che è stato bravo a costruire il suo mito,fatto di inavvicinabilità,di mistero..anche il fatto di non aver scritto nulla negli ultimi 40 e passa anni..tralsciando holden per unmomento,bellissimi i racconti,specie quello in cui raccontava del suicidio(realmente avvenuto)del fratello maggiore..si considerava l'unico scrittore americano decente dai tempidi melville..magari su questo son meno d'accordo..

Simone Cavatorta ha detto...

Bella la foto, che mi pare sia stata rubata da un giornalista che si era nascosto nel portabagagli della macchina di Salinger :-)
Sul Giovane Holden: oh, vi confesso che a me non ha fatto impazzire, anche se l'ho letto in piena adolescenza, che dovrebbe essere l'età più adatta per un libro del genere. Molti miei amici l'hanno adorato, mentre qualcun'altro ha avuto la mia stessa reazione... ad ogni modo, è scritto da dio, questo non si discute.
Ah, Brazzz, volevo chiederti di Richard Brautigan, che non conosco: c'è un motivo particolare per cui hai messo questo suo romanzo a fondo pagina nel blog?

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

che uomo, jd
direi un uomo eccezionale, però come diceva holden: "se c'è una parola che odio è eccezionale. è talmente fasulla."

brazzz ha detto...

simone
ho messo quel libro di brautigan perchè è uno dei più bei libri che abbia letto in vita mia..brautigan ha avuto una parabola opposta a salinger..marginalmente nella beat greneration,ma più che altro per questioni anagrafiche..grande successo con "la pesca alla trota in america",poi lungo oblio fino al suicidio nel 1984..o 85,amnesia..american dust è un libro di una bellezza struggente,commovente,la storia del passaggio all'età adulta attraverso un fatto traumatico..il libro dell'impossibilità di sfuggire aòl òroiprio destino..non so,leggilo,per favore..
anche gli altri che ha scritto son strepitosi..c'è un'ironia,un umorismo una leegerezza strepitose..e tanti piani di lettura..leggi poi mi dirai

ReAnto ha detto...

RIP

sasi_fly_over_the_sky ha detto...

mmm vabbè moby dick è nettamente superiore al giovane holden ke lessi per metà qualke anno fa....nn mi appassionò troppo..cmq dispiace parekkio, sopratutto perkè oggi gli scrittori bravi sono davvero pochi..